Vai al contenuto

La Sala degli Alabardieri

Nella Sala degli Alabardieri vi erano le truppe di fanteria

Descrizione

Aut. Maria Carmela Masi

Nei progetti di Vanvitelli il salone è denominato come:

“Sala degli Alabardieri, con camere annesse per il sergente, ed altro Uffiziale, cammino per fuoco, ed ogni altro comodo necessario”.

Al 1799 essa doveva indicarsi probabilmente come “Sala de’ Staffieri”, accanto alla quale dovevano situarsi dei cantucci di legno per dormire. In seguito la sala dovette assumere l’uso voluto dal Vanvitelli, dovuto alle guardie reali che lì si schieravano.

reggia di caserta - sala degli alabardieri

La Sala degli Alabardieri

Decorazioni ed arredi della Sala degli Alabardieri

L'affresco

Aut. Maria Carmela Masi

L’affresco di Domenico Mondo posto al centro della volta rappresenta il Trionfo delle armi borboniche. La composizione è dominata dallo scudo con le armi del re sostenuto dalle virtù regie Giustizia, Clemenza e Fortezza e sovrastato dalla Fama. In basso Ercole, simbolo della famiglia Farnese e leggendario antenato di Carlo di Borbone, scaccia ed abbatte i vizi. 

L’affresco

Domenico Mondo – Studio preparatorio per l’affresco della Sala degli Alabardieri

Pareti

Le pareti della sala hanno cornici in marmo di Mondragone.

In alto le finestre accentua la luminosità dell’ambiente, e sono intervallate da festoni retti da conchiglie.

La Sala fu terminata nel 1787 con l’inserimento degli otto busti posizionati sulle porte (opera di Tommaso Bucciano) e con i trofei di armi su teste di leone collocati sulle pareti (opera di Angiolo Brunelli).

I busti rappresentano le Arti Liberali: l’Astronomia, la Poesia, la Matematica etc. Ha vesti con ampi panneggi ed è collocato su un piedistallo all’interno di una nicchia circondata da un festone dorato.

Notare i tre gigli borbonici

Arredi

Sulle consolle neoclassiche sono collocati i busti di quattro Regine:

  • Maria Carolina d’Austria (moglie di Re Ferdinando IV);
  • Maria Isabella di Spagna (moglie di Re Francesco I);
  • Maria Cristina di Savoia (prima moglie di Re Ferdinando II, morta di parto);
  • Maria Sofia di Baviera (moglie di Re Francesco II).

Console neoclassica con busto della Regina Maria Isabella di Spagna

Lampadario in bronzo dorato di epoca Savoia

Don`t copy text!